#day8

È passata una settimana e non mi sono scordata neppure un giorno!!

Oggi era una giornata grigia e uggiosa e sono sincera, non so quanto avrebbe retto ancora il mio fisico e la mia mente , avevo qualche ora libera nel pomeriggio e seguendo il consiglio di un amico mi sono seduta a guardare la tv, ho trovato un bel film romantico e mi sono proprio goduta quelle due ore per me… devo imparare a ritagliarmi degli spazi per me.

Ho trovato anche il tempo di rifarmi il gel alle mani!

E poi le notizie belle abbiamo ricevuto la conferma di prenotazione delle vacanze e finalmente ho prenotato la mia reflex nuova!!

Annunci

#day7

In questo periodo ho davvero poco tempo libero, e da una parte ne sono felice, dall’altra mi dispiace perché dovrei fare molte cose che sto’ rimandando da molto e comincio a sentire la stanchezza del periodo ed ho sempre paura di “cedere” ad un certo punto. È per questo che ho deciso assieme al MM (Mio Moroso) di andare a passare 3 giorni di relax in occasione del ponte dell’8 dicembre.

L’happy day è l’aver prenotato questa mini vacanza, e , se devo essere sincera non ho nemmeno capito dove andremo di preciso, so solo che sarà in un paesino sperduto in montagna per due giorni di totale relax (anche se in realtà mi servirebbe un intera settimana )

#day6

Questa sera non sto per nulla bene, credo di avere un blocco di digestione, quindi fatico a vedere la felicità…

Comunque questa notte ho dormito quindi ho recuperato un po’ di ore di sonno

Pare che per il ponte dell’8 riusciremo ad andare via per 3 giorni!!

#day5

Questo post dovevo farlo ieri sera, ma ero troppo stanca per scrivere frasi di senso compiuto a causa del insonnia che mi ha tenuta sveglia la notte precedente…

Ieri era domenica quindi già per questo era un happy day dato che è l’unico giorno che posso passare con il mio moroso.

Ho visto un musical, il primo dal vero, ho sempre ritenuto di non amarli, ma devo dire che visti dal vero sono un altra cosa e sono riuscita ad apprezzarlo anche io , ovviamente continuano a non essere la mia passione e non so se ne vedrò mai un altro.

Ieri è stata una giornata grigia e piovosa, ma nonostante questo siamo riusciti a fare una passeggiata all’aperto in un momento in cui non pioveva e ieri sera ho visto un tramonto spettacolare, tutte le montagne erano diventate fucsia a causa del riflesso del sole.

Ieri mi sono goduta un ottimo pranzo con un bis di primi al pesce.

Quasi dimenticavo, nonostante avessimo detto di non farci regali io e il mio moroso, alla fine abbiamo ripiegato nel idea di farci due piccoli pensierini (sono cose di chi avevamo bisogno e desideravamo) , lui è riuscito a convincere la mia famiglia quindi avrò una nuova cocorita per tenere compagnia al povero coco rimasto vedovo

Ci leggiamo sta sera con i momenti happy di oggi

#day4 e sabato sia

Dopo aver temuto ieri mi stesse per venire una cistite mi ero ripromessa di bere molto, peccato che oggi me lo sia totalmente scordato causa lavoro, nel pomeriggio i disturbi erano peggiorati e temevo di aver fatto il danno così per il resto della giornata ho bevuto come un cammello, e pare che sia riuscita a scamparla…

Oggi ho lavorato tutto il giorno e questo è positivo!

Nonostante fossi stanca ho avuto la voglia di uscire e andare a ballare, e mi sono divertita, amo tornare a casa stanca e sudata.

Dato che pioveva prima di andare a ballare abbiamo deciso si andare a fare 4 passi in un centro commerciale, in realtà volevo comprarmi una matita nuova per disegnare, sono piena di matite ma nessuna con la mina estremamente morbida (come una 6b) che purtroppo non ho trovato. Mentre passeggiavamo ho visto di sfuggita il mio ex (l’idiota) con il pargolo in braccio , comunque non ci ho fatto caso. Più tardi siamo andati a prendere l’aperitivo (in realtà io ho dovuto ripiegare su un the verde, per sta cavolo di cistite) e mentre il mio moroso si era allontanato per andare a ordinate io nerdeggiavo al cellulare. Un bambino che strillava come un pazzo ha attirato la mia attenzione , sembrava lo stessero sgozzando, alzo gli occhi vedo che mi aveva appena superato l’idiota con pargolo strillante, qualche metro dietro la moglie spingeva il passeggino. Ok so che dovrei fregarmene e non fare paragoni però… mi sono sentita una gran figa!! Lei è molto sovrappeso e anche lui è ingrassato, lei camminava in modo scialbo, aveva un taglio di capelli fuori moda, dei capelli piatti e fini e sembrava non essersi nemmeno pettinata. Io ero con i capelli sciolti , lunghi e rossi (ops ho svelato un dettaglio di come sono) la piega aveva un po’ ceduto ma era ancora presentabile, il trucco era ben fatto , quando vado al lavorare in negozio lo curo molto e prima di uscire lo avevo ritoccato . Indossavo una camicia con giacca sfiancata, che metteva in evidenza il punto vita, mi sentivo bella ero pronta per la serata. Le due volte che li ho incrociati non li ho mai visti vicini, e lui era con la creatura in braccio (che aveva tranquillamente l’età per camminare). Vi dirò mi sono sentita salva, io con il mio moroso ci passeggio mano nella mano e anche se non amo le smancerie in pubblico credo sia abbastanza chiaro cosa proviamo l’uno per l’altro, come ci guardiamo e scherziamo con complicità, non potrei rinunciare a queste cose. Non potrei sopportare di passeggiare con un bambino che strilla e dovermi trascinare dietro un passeggino vuoto. Non lo so, le mie parole saranno dettate da quel briciolo di rancore che ancora provo, ma come famiglia mi hanno fatto tristezza, non un sorriso, mi sono sembrate persone sole, incapaci di gestire un mostriciattolo di poco meno di tre anni…

#day3

Oggi in realtà non è che sia successo molto di bello…

C’è stato il black friday e non ho travato nulla di quello che volevo in offerta… per cui in realtà ho risparmiato (se proprio devo vedere il bicchiere mezzo pieno)

Ho saputo che porteranno via delle cose “stipate ” nel mio giardino da un amico di mio padre, dovevano stare qualche giorno e sono passati anni, se accadrà avrò nuovamente il mio posto per l’auto dentro (speriamo)

Ho lavorato qualche ora in negozio (avrei preferito lavorare tutto il giorno ma dato che bisogna sapersi accontentare…)

Sono uscita a mangiare un panino con gli amici del mio moroso e uno di loro che è un artista ha visto i mie disegni e mi ha detto che ho una buona mano per essere degli anni che non disegnavo.

Questo era un happy day x ieri ma dato che lo avevo scordato di scrivere lo faccio oggi, il mio moroso ha tentato di organizzare week end fuori, peccato che io gli abbia rovinato la sorpresa a causa lavoro ma ho davvero apprezzato il gesto e alla fine non è nemmeno un disastro che sia saltato dato che hanno previsto brutto

#day2

Secondo giorno in cui ho ripreso a disegnare, e sembra che io non abbia perso la mano del tutto… vedremo se riesco a recuperare per bene e a migliorare!

Questa sera mi sono obbligata ad uscire anche se non avevo voglia e alla fine è stata una serata piacevole, il gruppo che siamo andati a sentire erano davvero bravi e hanno fatto tutte belle canzoni.

Dato che l’obbiettivo è cercare di trovare il bello nella vita di tutti i giorni, per il black friday cercavo di trovare alcune cose che, ovviamente non erano in offerta (ho aspettato mesi per nulla) quindi per lo meno ho risparmiato

#day1

Oggi ho avuto l’ennesima delusione come avrete potuto leggere nel mio ultimo post, così ascoltando il consiglio più gettonato “sorridi comunque ” ho deciso di rifare i 100 happy days , per cui vi tormenterò nei prossimi mesi (o perlomeno lo spero) con i momenti più felici della giornata. Se qualcuno vuole unirsi a me me lo faccia sapere che così ci auto sosteniamo per arrivare in fondo.

I momenti felici di oggi sono stati sia il decidere di intraprendere questo percorso, sia l’essere riuscita a sorridere e ritrovare il buon umore anche se so sarà difficile mantenere questo stato d’animo.

Inoltre l’altro momento felice è il tradizionale “set fotografico natalizio ” dedicato al mio cane, la foto che sceglierò diventerà la mia nuova immagine di copertina su Facebook fino al prossimo dicembre ( si mi tengo l’immagine natalizia anche in estate). Mi sono divertita molto a scattare queste foto, e anche la mia cagnolina pare essersi divertita, sembrava mettersi in posa (sa che poi arriva il premio) era talmente euforica che si è messa anche a giocare, il suo buon umore riesce a contagiarmi

Che amarezza

Tutte le volte che mi illudo che le cose comincino a migliorare succede qualcosa che manda tutti i miei sogni in frantumi. Dopo un anno in cui molto è andato storto, dopo che ho perso il lavoro, che mi sono sentita una fallita , dopo che il sogno di acquistare casa ho dovuto rinchiuderlo a chiave in un armadio, dopo che credevo di riuscire per ben due volte a prendere un appartamento con un affitto simbolico e che anche quella possibilità si è estinta… dopo aver creduto di aver trovato un negozio da poter affittare per aprire la mia attività e anche quella possibilità sia esplosa come una bolla di sapone … ora ho ritrovato un lavoretto anche se so che probabilmente sarà momentaneo (anche se io continuo ad illudermi che verrò assunta part time e che il governo offrirà una buona possibilità a chi vuole assumere) sembrava che avessimo la possibilità di andare a convivere finalmente e invece a meno che non accada un miracolo non succederà nemmeno il prossimo anno 😓.

Non c’è la posso fare, voglio sapere quando cominceranno ad andare per il verso giusto le cose anche per me.

Scusate la grammatica inesistente in questo post, ma ho troppa rabbia e amarezza e delusione per riuscire a mettere insieme frasi di senso compiuto

diario

Dal mio vecchio blog

Ho trovato il diario di quando ero bambina, e mi sono messa a rileggerlo, le prime pagine sono piuttosto banali e noiose avendolo iniziato a 8 anni, man mano che proseguivo con la lettura vedevo una me diversa, che si formava, che cresceva, che si ribellava.
Mi ha affascinato leggere quelle pagine la mia trasformazione da ragazzina solare ad adolescente insoddisfatta, quasi depressa che si arrabbia con i genitori e che si sente incompresa, anche dai suoi coetanei.
Andando avanti con la lettura mi sento quasi in colpa ad invadere il diario segreto di un adolescente, che sfoga le sue pene in quelle pagine.
In particolare a 13 anni è stato un periodo nero, volevo solo essere accettata e parte di un gruppo.
Mi tornano alla mente molti ricordi, e non posso che provare tenerezza  per gli adolescenti che in effetti non sono compresi dagli adulti, allo stesso tempo provo una gran solidarietà per tutti quei genitori che si devono rapportare con un adolescente, non ricordandosi che sono stati anche loro così.
é così difficile trovare un equilibrio tra questi due mondi.
Un adolescente vede gli adulti come figure che non hanno problemi, che sono “arrivati” ma non si rendono conto che anche gli adulti sono fragili, soffrono e hanno un mucchio di responsabilità sulle spalle.
Sono proprio felice di essere cresciuta, di aver imparato ad affrontare la vita, seppure avendo spesso dubbi e difficoltà, sono felice di essere in grado di apprezzare le belle cose che mi accadono sono felice di aver imparato a crearmi un identità mia, di non dover trovare degli stratagemmi per spiccare e per integrarmi…ma di essere semplicemente me…
Sono anche molto sollevata all’idea di non avere figli adolescenti, e di non dovermi scontrare con loro.