Vorrei solo un abbraccio

Stasera sono molto stanca, fisicamente e psicologicamente… Quando sto così vorrei solo sfondarmi di schifezze. Vorrei mangiare patatine e cioccolato, vorrei mischiare il dolce e il salato con dell’alcol. In queste serate quasi mi dispiace non essere una fumatrice, sento un gran bisogno di tutto e di nulla. Vorrei fare un sacco di cose di cui mi pentirei… Ma forse ho solo bisogno di un abbraccio di un amica, una amica nuova che non mi conosce a fondo che mi dice solo vieni qui e piangi pure…

Stanchezza

Sto lavorando parecchio in questo periodo e sto usando anche le energie che non ho. Ho un gran bisogno di lavorare sia a livello economico che psicologico per cui sono molto contenta. Riesco a reggere questi limiti molto alti solo perché so che tra un po’ molto probabilmente si tornerà in zona arancione e il lavoro calerà drasticamente. Da marzo inoltre il mio orario di lavoro diminuirà gradualmente fino a terminare alla fine mese.

Sono già preoccupata per quello che sarà dopo, mi sale l’ansia, l’apatia all’idea di dover iniziare a girare le agenzie interinali e a passare il tempo libero a guardare le inserzioni di lavoro e mandare curriculum che probabilmente non verranno nemmeno mai letti, nonostante siano sempre accompagnati da qualche riga di presentazione.

Ora però non voglio pensarci… Ed un poco sogno il tempo libero che avrò… Perché ciò di cui sento la mancanza é il tempo, il tempo da dedicare al mio cane, alla casa, al mio corpo.

Con questo breve post vi do la buona notte perché non ho nemmeno la forza di scrivere anche se ne avrei un gran desiderio e bisogno.

E se volessi?

In sto periodo in cui ho ripreso a lavorare finalmente mi sto rendendo conto che mi manca un equilibrio… Sono molto felice di lavorare, ne ho bisogno sia psicologico che economico ma quando è troppo diventa distruttivo, soprattutto se non porta un adeguato compromesso economico… Ma so che devo sopportare perché quando si tornerà arancioni nuovamente avrò poco lavoro… E so che non durerà molto la pacchia gialla. Una parte di me desidera che già domenica torniamo arancione, non mi interessa nulla di San Valentino, gli amici che dovevo vedere gli ho visti ed ora mi sento di meritare un po’ di riposo anche dalla genete. Poi però torno alla realtà e spero restiamo in gaillo, ho bisogno che il lavoro non cali troppo, anche perché tra un mesetto scarso le mie ore di lavoro diminuiranno perché il mio contratto sta giungendo verso la fine. No, non me lo rinnoveranno, tutti me lo chiedono è una sostituzione ed appena rientrerà la pensona io giustamente resterò a casa, un altra volta.

Avrei bisogno di stabilità, vorrei farmi le mie ore per un compenso adeguato e quando finisco l’orario basta, sono a casa non ci penso più. Vorrei essere assunta in fabbrica almeno per qualche mese. Vorrei quella parvenza di stabilità lavorativa. Però vorrei sentirmi emozionata di vivere, delle piccole cose. Ora è tutto piatto. Voglio provare emozioni. Voglio una ventata di aria fresca. Vorrei riuscire ad appassionarmi a qualcosa… Vorrei… Non so nemmeno io cosa… So solo che non voglio più sentirmi come ora… Non mi sento viva… E io non voglio sprecare tempo, la vita è breve…

M

E se volessi?

In sto periodo in cui ho ripreso a lavorare finalmente mi sto rendendo conto che mi manca un equilibrio… Sono molto felice di lavorare, ne ho bisogno sia psicologico che economico ma quando è troppo diventa distruttivo, soprattutto se non porta un adeguato compromesso economico… Ma so che devo sopportare perché quando si tornerà arancioni nuovamente avrò poco lavoro… E so che non durerà molto la pacchia gialla. Una parte di me desidera che già domenica torniamo arancione, non mi interessa nulla di San Valentino, gli amici che dovevo vedere gli ho visti ed ora mi sento di meritare un po’ di riposo anche dalla genete. Poi però torno alla realtà e spero restiamo in gaillo, ho bisogno che il lavoro non cali troppo, anche perché tra un mesetto scarso le mie ore di lavoro diminuiranno perché il mio contratto sta giungendo verso la fine. No, non me lo rinnoveranno, tutti me lo chiedono è una sostituzione ed appena rientrerà la pensona io giustamente resterò a casa, un altra volta.

Avrei bisogno di stabilità, vorrei farmi le mie ore per un compenso adeguato e quando finisco l’orario basta, sono a casa non ci penso più. Vorrei essere assunta in fabbrica almeno per qualche mese. Vorrei quella parvenza di stabilità lavorativa. Però vorrei sentirmi emozionata di vivere, delle piccole cose. Ora è tutto piatto. Voglio provare emozioni. Voglio una ventata di aria fresca. Vorrei riuscire ad appassionarmi a qualcosa… Vorrei… Non so nemmeno io cosa… So solo che non voglio più sentirmi come ora… Non mi sento viva… E io non voglio sprecare tempo, la vita è breve…

M

Oggi non ho voglia

Stamattina mi sono svegliata di pessimo umore, non avevo voglia di alzarmi, nemmeno di vestirmi e di truccarmi. Avevo fame ma “non mi piaceva” nulla di ciò che abbiamo in casa.

Oggi vado al rallentatore e non mi sta simpatico nessuno. Non ho nemmeno voglia di incontrare quell’amica che non vedo da mesi e che sono settimane che abbiamo organizzato l’incontro, fino ad ieri ne ero entusiasta.

Spero solo il mio umore migliori altrimenti prevedo una luuunga giornata.

Nessuna novità

Scrivo brevemente giusto perché mi ero ripromessa di essere più presente nel blog. La mia vita prosegue statica senza grosse novità. Mi sento un po’ apatica in tutta sta situazione. Quindi proseguo in sordina aspettando tempi migliori per prendere decisioni o compiere azioni. Sto lavorando, anche se con un contratto ridicolo e a termine ma mi permette di mantenere una certa lucidità mentale e non impazzire a casa. Mi sto cercando di dedicare attivamente alla dieta e allo sport e qualche piccolo risultato sta ricominciando ad arrivare. Spero che vedendomi meglio esteticamente migliori anche la mia autostima. In tutto questo mi è sorto sempre più il dubbio di avere qualche disturbo alimentare, al prossimo appuntamento ne parlerò alla mia terapeuta. L’alpoecia ha ripreso, io per ora fingo non sia così, e dato che non posso farci nulla evito di pensarci. Se diventerà più aggressiva ho già deciso di tagliare i capelli (anche se non vorrei, ora che finalmente li avevo belli e lunghi).

… Vediamo

In questi giorni non ho mantenuto l’impegno degli happy day, purtroppo il mio umore non è dei migliori, spesso senza motivo, altre volte il motivo c’è ma non sono abbastanza forte al momento per affrontarlo altre volte ancora non posso farci nulla perché non ho poteri sulla pandemia…

In questi giorni però è successa una cosa bella, finalmente sono tornata a correre, una breve corsa e leggera ma finalmente ci sono riuscita nonostante le gambe che dopo un paio di km erano diventate di marmo e nonostante il respiro che non è tornato ancora normale. Altra cosa che mi rende felice è il mio peso sta continuando a scendere, in maniera più veloce del previsto, ormai mi manca solo 1kg e mezzo al mio obbiettivo!

Ora vi abbandono che tra pochi minuti esco per andare al lavoro (ho trovato un lavoretto momento con contratto a chiamata ma di sti tempi devo assolutamente accontentarmi) e con tutte ste restritezze delle zone di mille colori è la mia salvezza. Se in questo momento non avessi qualcosa da fare sicuramente sprecherei un sacco di tempo sul divano, mi sento senza voglia di fare.

Ho bisogno di togliermi un peso

Ho fatto qualcosa che non avrei dovuto… In realtà ho pensato di farlo ci ho provato e nulla i sensi di colpa sono arrivati puntuali.

Mi chiedo perché non riesco ad essere una persona diversa, una che se ne frega… Eppure sento che vorrei mettere i miei bisogni al primo posto ma poi non ci riesco, finisco per sentire la ragione e vivere in maniera non soddisfacente… Onesta ma infelice.

Ho sempre pensato che avere dei valori fosse importante e che andassero messi prima di tutto ma poi finisco sempre per non essere felice, soddisfatta. Vorrei riuscire a fregarmene degli altri e pensare per una volta a me a ciò che mi fa stare bene.

Non credo sarò mai felice così, non credo riuscirò mai a cambiare…

Day 3

La notte scorsa l’ho passata in bianco, la colpa è mia perché mi sono bevuta 2 caffè di sera. Quindi mi sono svegliata con un enorme mal di testa che non è passato fin dopo pranzo nonostante gli analgesici. Sono stata di umore fastidioso e infelice praticamente tutto il giorno. Mi deve venire il ciclo (spero domani) incide tantissimo sul mio umore. Oggi pomeriggio ero svogliata ma alla fine mi sono obbligata ad andare a fare una passeggiata con i il cane. E ne sono stata felice nonostante il freddo glaciale. Ho fatto più di 7km, avrei camminato più a lungo se non fosse stato per il freddo e il buio che ormai era giunto. Questa sera ho fatto una videochiamata con un paio di amici, e anche questa è una cosa positiva perché mi ha ridato un po’ di normalità. Sono alla fine riuscita anche a rispettare perfettamente la dieta e farmi la manicure… Quindi da sotto le coperte vi do la buona notte

Day 2

Il secondo happy day e già non mi andava di farlo… Oggi ho una giornata nostalgica, mi viene da piangere all’idea di non vedere le mie persone, quelle che fanno parte della mia vita, ho mandato un messaggio ad alcune di loro… Ma non lo so la sensazione che percepisco è strana… Mi sento strana io…

Mentre scrivo questo post in piena notte a causa di due caffè bevuti di sera che mi hanno provocato l’insonnia rifletto e più lo faccio più mi passa il sonno.

Fatico tantissimo a trovare cose positive di oggi… La bilancia mi ga regalato mezzo chilo in meno… Ma so che sono solo liquidi… Ma è già qualcosa, altra notizia buona è che ho preso l’ultima dose di cortisone, quindi ora il mio peso e il gonfioee dovrebbero ridursi…

Sento sempre sto desiderio di gente nuova, di fare casino, di andare a ballare, di fare tardi la sera, di andare a fare un escursione in montagna…. Insomma di vivere… Ma nulla è tutto bloccato…