La verità…

Sono sempre stata sostenitrice della verità, sono una persona sincera a cui non piace mentire… Eppure nell’ultimo anno mi sono ritrovata a farlo per proteggermi. In un caso mi è pesato talmente tanto aver dovuto tenere il segreto che alla fine ho detto una mezza verità per scaricarmi la coscienza.

Nell ultima settimana però mi sono ritrovata ad aprirmi ed essere sincera con due persone e i risultati non sono stati dei migliori , ho rischiato di perdere tutte e due… Una è la mia migliore amica. Con lei ho preso la scantonata più grande, mi ha detto di essere rimasta delusa dal mio comportamento, che non si aspettava che io fossi così (mi sono confidata di una cosa che riguardava me, lei non era una diretta interessata della situazione). È arrivata a dirmi non vorrei ti fossi mai confidata con me (e lei è una di quelle della verità a tutti i costi). Forse recuperemo l’amicizia, ma la prossima volta ci penserò due volte prima di confidarmi con lei.

Quindi mi chiedo… La verità è sul serio sempre la cosa migliore? Oppure alcune volte vivere nell’ignoranza aiuta a non soffrire e a non far soffrire?

Forse dovrei imparare a diventare più solitaria

Seguendo un po’ i vostri consigli sono arrivata a conoscere una ragazza (ho usato un app che già avevo installato tempo fa) … Ho sperato potesse nascere un amicizia. Fin da subito io ho precisato (anche nella presentazione stessa dell’app) che cercavo solo amicizie… Ho cominciato a scambiare un po’ di messaggi con questa persona che mi stava simpatica ed era felice che volessi solo amicizia… Solo che i suoi messaggi non sembrano mirare a quello, era un po’ troppo presente e propositiva nei miei confronti, mi ha velatamente chiesto 2 volte oggi di vederci e in particolare sta sera io le ho ribadito il concetto che cercavo solo un amica e che non volevo essere fraintesa, prima mi ha risposto in maniera un po’ scocciata e poi ha smesso di rispondere… Io chiaramente non le scriverò più, ho il dubbio che cercasse altro… Ed ho la sensazione che nemmeno lei mi scriverà più… Ammetto di essere delusa, anche se ovviamente in questo caso non mi ero in alcun modo affezionata…

Non lo so ho la sensazione che tutti i miei sforzi siano inutili, che tutto ciò che voglio non potrò ottenerlo… Sto seriamente pensando di arrendermi e cercare di imparare a diventare più solitaria… Se già prima mi accusavano di essere associale… Figuriamoci ora…

Oltretutto anche con il mio gruppetto di amici mi sento un po’ bho… Nel senso che avevamo accennato di vederci domani ma poi nessuno ha detto più niente… E io mi sono stufata di essere sempre quella che invita e cucina… Basta… Se vogliono si facciano sentire loro…

Continuo ad avere questo contrasto tra desiderio di scrivere e allo stesso tempo difficoltà a farlo…

In questo periodo sento un enorme bisogno di nuove persone, nuove amiche… Vorrei un gruppo tutto al femminile con cui poter uscire una volta a settimana o ogni 2… Se devo essere sincera vorrei un gruppo di amiche lgbt sento questa grande desiderio, anzi è proprio un esigenza…

Ho già espresso più volte questo mio desiderio di nuove amicizie… Ma ora posso dire che voglio un gruppo lgbt, ho bisogno di quel senso di appartenenza, ho bisogno di chi é come me… Ma pare che io pretenda l’america… abito in un posto in cui non esistono associazioni né locali a tema… La maggior parte se ne stanno tutte nascoste… Ho provato a cercare anche nei forum ma pare che dalle mie parti non ci sia nessuno o che comunque non abbiano voglia conoscere nuove persone…