Ieri sera

Sono uscita a passeggio con il cane del mio compagno, avevo bisogno di sgranchirmi un po’ dato che ultimamente faccio davvero poca attività fisica.

Trovo strana le temperatura di ieri, era parecchio afoso e ho cercato di iniziare la passeggiata facendo il giro lungo il tratto più verde in cui la strada è affiancata dai giardini delle case, dalla ferrovia e da un po’ di verde pubblico incolto. Passeggiando mi sono ritrovata in una strada che stanno sistemando che era totalmente al buio, ho dovuto accendere la torcia del cellulare perché la lucetta che è appesa al guinzaglio del cane (di quelle a LED in silicone nate per le biciclette) non iusciva a illuminare abbastanza la strada davanti a noi. Nei tratti in cui passavo sopra i fiumiciattoli c’era quasi freddo, mentre una volta arrivate nel centro storico c’era un caldo insopportabile, mi sono ritrovata a trascinare il cane perché si rifiutava di camminare nonostante l’avessi portata a rinfrescarsi elle risorgive.

Mi verrebbe voglia di non portare più i cani a passeggio, lei fa sempre mille storie se si cammina in centro, non gli piace ma di certo non posso portarla la sera a passeggio nel verde con il buio. Mentre il mio cane che è più vecchietta ha difficoltà a muovorsi con il buio perché non ci vede, inoltre ha problemi alle ginocchia per cui non posso trascnarla in queste mie camminate serali. Avere un cane con me mi fa sentire più sicura, anche se sono totalmente innoque. Io passeggio principalmente in posti frequentati, in particolare ieri sera era pieno di persone a passeggio, intere famiglie, anziani con il cagnolino, donne in tenuta sportiva… Però ogni tanto cambio direzione per ricercare un po’ di tranquillità e ammetto di non riuscire a sentirmi sicura. Sebbene io viva in una cittadina tranquilla non posso dire che non accadrebbe mai nulla.

Mi rattrista pensare che una donna non possa andare a passeggio da sola che debba sempre guardarsi le spalle. Ma nonostante questo continuo a essere contraria a quella sorta di liberalizzazione delle armi per difesa personale che qualcuno vorrebbe. Più armi non vuol dire più sicurezza ma più pericoli. Non tutti quelli hanno voglia di difendersi avrebbero la mente abbastanza lucida, il rischio sarebbe di ritrovarsi gente che spara a caso perché spaventata. Inoltre sono convinta che anche i delinquenti avrebbero più facilità a reperire le armi. Io vorrei più forze dell’ordine a vegliare su di noi, e con un equipaggiamento migliore e più libertà di intervenire, purtroppo però in Italia si preferisce impiegare i vigili per far attraversare la strada ai ragazzi fuori da scuola anziché farli girare nel giorno di mercato per controllare i piccoli furti o la sera nei centri storici. Per ammortizzare i costi dovrebbero essere un po’ più severi e multare tutte quelle persone che parcheggiano nei posti per i disabili o quelli che non raccolgono i bisogni dei cani.

Ok lo so… La mia è utopia vorrei un mondo migliore ma so che può solo peggiorare.