Attacchi di panico… Passeranno mai?

Soffro di attacchi di panico praticamente da sempre… Ho fatto anche lunghi periodi senza averne… Però poi tornano sempre. Mi stanno impedendo di vivere la mia vita come vorrei, perché evito di fare un sacco di cose per paura mi vengano… Sono il mio limite, il mio ostacolo…

Ho rinunciato a viaggi, gite, esperienze, avventure, lavori… E forse alla felicità…

Quando ho scoperto di non essere etero ho ricominciato ad avereli, erano da un po’ di anni che mi lasciavano in pace… In quest’anno ho fatto un difficile percorso che mi ha portato a dire “ok, non sono etero… Ma ora?”

Convivo con un uomo eccezionale ma non sono più sicura dei sentimenti che provo, non riesco a capire se non sono più innamorata o se è solo questo bisogno di scoprire la mia sessualità… Mi sto circondano da amiche lesbiche perché credo solo loro mi riescano a capire fino in fondo.

Ho già provato a lasciare il mio compagno, poi mi sono partiti gli attacchi e lui mi è stato vicino ed improvvisamente mi sono passati quindi mi sono detta ok, é la persona giusta, sono ancora innamorata… Però continuo a non sentirmi soddisfatta, continuo a non sentirmi appagata e non capisco il perché… Non capisco se si può davvero smettere di amare una persona così… O se è solo bisogno di ritrovare me stessa…

Con lui avevo quasi tutto quello che volevo… Ok, forse non eravamo perfetti… Però… Chi lo é? Eppure non ero felice… Una parte di me vorrebbe andare via farmi un estate di avventure spensierate con donne e poi tornare da lui… Vorrei vivermi alla luce del sole la mia sessualità e non dover vivere nascosta… Ma allo stesso tempo… So che sto perdendo una persona eccezionale che è stato in grado di rendermi felice, che se solo io non avessi questi blocchi potrei essere felice ancora…

Abbiamo parlato e riparlato di tutto, lui sa che mi passa per la testa ed è stato eccezionale anche in questo… E così mi è ancora più difficile staccarmi da lui… Almeno avesse fatto lo stronzo avrei potuto essere arrabbiata, odiarlo… E invece…

Non riesco proprio a capire ciò che provo… Forse la mia psicologa ha ragione… Devo staccarmi andare via per capire se è solo “il mio luogo sicuro” o se è proprio amore… E intanto gli attacchi di panico aumentano di intensità…

Il fatto è che non voglio fingere che tutto vada bene… Il fatto è che non voglio essere bloccata a causa degli attacchi di panico… Ed è così che aumentano i dubbi su cosa provo…

Quel che vorrei ma che non accadrà è stare sola x qualche mese… Stare relativamente bene e capire di essere ancora innamorata di lui…

24 comments

  1. Si può amare una persona in mille modi differenti e può benissimo non essere nulla di carnale. Potrebbe benissimo essere la Tua persona senza essere il tuo uomo/compagno. La tua potrebbe essere una fase di apprendimento e di chiarificazione, quindi dovresti poter prendere un periodo di riflessione. Ho sofferto di attacchi di ansia e panico, più i primi, e ci sono periodi in cui sono sempre presenti ed altri in cui svaniscono ma tutto dipende dal tuo stato emotivo del momento. Con la psicologa dovresti poter capire da dove nascono e cercare di iniziare da lì.

    Piace a 3 people

  2. Kikkakonekka · luglio 17

    A me sono passati, ma ho altre manifestazioni ansiose.
    Quei brutti attacchi non li ho più, e non grazie ai farmaci, ma forse grazie alla consapevolezza di me stesso. Una formula magica purtroppo non esiste.

    Piace a 2 people

  3. tachicardiablog · luglio 18

    Gli attacchi di panico possono essere conseguenza di tante cose, di solito del passato, ma non del passato recente, ma quello lontano in cui la memoria del corpo è solida e forte bel condizionare. Chissà se i tuoi attacchi sono legati ad una sensazioni di oggi o se invece la situazione di oggi si linka in qualche modo ad altro. Essere omosessuali o bisessuali è semplicemente come sei te, non dovrebbe essere niente di grave 🙂 e se hai un buon dialogo con il tuo compagno le soluzioni si trovano sempre. Io sono 30 anni che li ho, una meraviglia….per dire ovviamente

    Piace a 1 persona

  4. alemarcotti · luglio 18

    Brutti… Li provo anche io☺😘

    Piace a 1 persona

  5. fulvialuna1 · luglio 19

    Ho un’amica che ci soffre da anni, l’ultimo due giorni fa, l’abbiamo dovuta portare in ospedale questa volta…dopo due ore è uscita. Purtoppo non è facile tenerli a bada, un percorso con psicoterapeuta può aiutare, ma se di fondo non togliamo ciò che veramente li scatena non è facile…Certo dovresti davvero capire che se vivere con questa persona è amore o solo stabilità emotiva, un amico che ti conosce profondamente, ma credo che dovresti provare, altrimenti la tua vita sarà sempre un altalena in movimento forzato.
    Mi dispiace tanto, vorrei tenerti tra le braccia e cullarti, e farti riposare, come faccio con lei.

    Piace a 1 persona

    • Hadley · luglio 23

      Io fortunatamente non arrivo ad andare in ospedale perché riesco a bloccarli in una fase più bassa.. Il fatto è che sono lì pronti a partire e non mi permettono di rilassarmi e vivermi il momento… Quando mi prendono nessuno mi può toccare, devo fare determinate cose per calmarmi, gli altri possono aiutarmi facendomi parlare d’altro, distraendo il mio cervello…

      Piace a 1 persona

  6. wwayne · luglio 20

    Leggo e commento regolarmente il tuo blog ormai da anni. In tutto questo tempo mi sono affezionato molto a te, e quindi mi dispiace moltissimo sapere che tu abbia questo problema. Ti auguro di cuore di superarlo il prima possibile.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...