Incontrando animali “selvaggi”

Questa sera sono andata a fare una passeggiata con il mio moroso e la sua cagnolona. Premetto che abita in un paese non grande ma neppure minuscolo e disperso nel nulla. Ci siamo imbattuti inizialmente con le anatre che riposavano, e fin qui nulla di strano dato che abbiamo costeggiato un pezzo di fiume, poco più avanti ci siamo imbattuti in una coppia di ratti che velocemente si sono dileguati.

Proseguendo con la passeggiata siamo arrivati nel centro del paese e abbiamo attraversato il parchetto luogo in cui ho potuto allungare il guinzaglio del cane che sembrava parecchio incuriosita. Ho deciso di lasciarla esplorare seguendola il più veloce possibile, era stranamente agitata e tirava in guinzaglio, ad un certo punto vediamo spuntare una lepre che a tutta velocità ci supera. Io che la stavo seguendo a passo svelto non sono riuscita a bloccarmi dato che eravamo in discesa con il suolo pieno di foglie e mi sono ritrovata a correre nonostante ci fossero sassi e le radici degli alberi che spuntavano dal terreno, mi facevamo male i piedi a causa delle scarpe non adatte alla corsa. Devo dire che ci siamo entrambe divertite , è bello assecondare i cani e lasciarli usare istinto e naso (ovviamente senza mettere in pericolo ne loro ne le povere lepri).

Fa parte degli animali selvaggi, e probabilmente è merito suo se ho scelto questo titolo al post la vecchietta che dopo essere scesa dall’auto che era parcheggiata vicino ai bidoni della spazzatura ha esclamato “che puzza *porco volante* ! (Modo educato per dire che ha bestemmiato) .

Siamo ripassati nel tratto che costeggia il fiume e i ratti erano ancora la’ , si sono lasciati avvicinate molto prima di scappare, quello che mi ha sorpreso è che oltre a saper nuotare molto bene si immergono e nuotano sott’acqua.

L’ultimo incontro selvaggio l’ho fatto con un ragnone, che nella posizione in cui aveva tessuto la sua tela grazie a un faro posizionato dietro di lui si poteva ammirare la sua silouhette pelosa… gli ho soffiato delicatamente perché ero curiosa di vederla muovere e ha cominciato a rimbalzare con tutta la sua tela.

L’ultima tappa prima del rientro a casa l’abbiamo fatta per salutare una simpatica cagnolina di un vicino.

Sono sorpresa di aver visto così poca gente a passeggio, nel mio paese non molto diverso da questo e distante non molto chilometri ci sono moltissime famigli a passeggio ma anche coppie e single con cani.

2 comments

  1. Kikkakonekka · aprile 29, 2018

    Dalle mie parti c’è una piccola oasi naturale, che ospita diversi tipi di aironi e uccelli che non saprei catalogare.
    E poi ci sono i maneggi e le fattorie. Anni fa scorgevo qualche nutria, ma ora è da molto tempo che non ne vedo (meglio, sono enormi).

    Piace a 1 persona

    • Hadley · aprile 29, 2018

      Da noi ci sono parecchie nutrie, ad avermi stupita maggiormente sono i ratti (non i classici topolini di campagna, ma i toponi che fanno scappare i gatti) che onestamente avevo visto davvero poche volte

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...