Mangiare sano e diete… difficile capirci qualcosa, io ci provo ma…

Sono parecchi anni che cerco di mangiare sano e perdere peso, nei primi anni (ero ragazzina) l’ho facevo nel modo sbagliato, saltavo qualche pasto, mangiavo meno, per poi sostituire il pranzo o la cena con qualche schifezza, facevo molte passeggiate e usavo la bicicletta come mezzo principale, ovviamente da minorenni si ha un metabolismo da paura per cui bastava questo per essere in forma. Crescendo ho cominciato a fare una vita più sedentaria (causa lavoro e moroso) così ho ridotto un pò le porzioni sopratutto di pasta e pane, eliminato fritti, merendine e limitato i dolci alla sola colazione, e in effetti per i primi anni ha funzionato bene questo regime alimentare, alla fine della relazione con il mio primo moroso ho perso ulteriore peso, avevo il fisico che desideravo. Successivamente ho un pò ignorato il lato estetico e pur mangiando in maniera abbastanza sana e camminando molto non facevo attenzione alle porzioni e agli sgarri per cui nel giro di poco  ho messo su peso e il mio ex compagno (il mio secondo moroso quello soprannominato l’idiota) non mi aiutava per nulla a mantenermi in forma. Finita la convivenza mi sono guardata allo specchi non riconoscendomi più, quella non ero io, quello non era il mio corpo, non mi piacevo più. I primi due mesi ho perso quasi 5kg, ero caduta in depressione (non a causa del peso, ma di certo aver messo su chili non aiutava a farmi sentire bene) il cibo mi era nemico, non provavo più piacere a mangiare , praticamente mangiavo per sopravvivere, non avevo mai fame e detestavo il mio corpo oltre che il mio ex, in questi due mesi provavo sentimenti positivi solamente camminando, per cui macinavo km tutti i giorni. Passati i due mesi (tempo che mi ero concessa per stare “in lutto”) mi sono ripresa molto in fretta da quello stato, ho aumentato le porzioni sopratutto di frutta e verdura, e ho cominciato a correre, dato che camminare mi faceva stare tanto bene ma non avevo sempre a disposizione 2 o 3 ore per poterlo fare sperando di poter soddisfare la mia necessità di sport in questo modo. Correre è stato molto più difficile del previsto, così ho cominciato a studiare come poterlo fare meglio , ho aggiunto altri esercizi alla corsa e in tutto ho perso 9 kg, però quel leggero strato di pancetta non l’ho mai perso del tutto. Negli anni successivi, ho cercato di mantenermi attiva, di praticare sport (attualmente faccio palestra due volte la settimana, corsa una volta, tiro con l’arco una volta ogni 15 giorni, camminate 2 volte la settimana) di mangiare sano (sgarrando il fine settimana e vanificando gli sforzi fatti ) ma sta cavolo di pancetta non va via. Le ragioni per cui non riesco ad avere il fisico che vorrei sono:

  • Il vivere con i miei, loro non sono particolarmente attenti alla linea, per cui spesso è difficile mangiare sano vivendo con la mia famiglia.
  • Un altra difficoltà è il non avere sempre sufficiente tempo libero per praticare sport.
  • Purtroppo non sono molto alta quindi l’apporto calorico che dovrei assumere è basso e questo complica le cose.
  • Ma forse il problema principale è che non mi è chiaro come si dovrebbe mangiare, ogni uno dice la sua, non cè un professionista che la pensi uguale a un altro, e anche le teorie di chi ha seguito varie diete mi mettono sempre più dubbi.

Recentemente una mia conoscente è andata da un alimentarista e gli ha prescritto un sacco di integratori e cibi particolari che ovviamente vende lui. Precedentemente aveva seguito una dieta troppo restrittiva (anche questa prescritta da un dietologo) che l’ha fatta pure svenire, prima ancora si era affidata a uno di quei geni che si professano guru che le dava un sacco di polverine da sciogliere in acqua come sostitutivo del pasto. A una mia amica è stata prescritta una dieta detossinante, davvero difficile da seguire (per una persona che lavora) e per nulla economica (oltretutto pare che queste diete detox non facciano neppure bene).

Gli integratori e i sostitutivi del pasto fanno più male che bene, c’è il rischio di affaticare reni e fegato, per questo non sarebbe da prenderli con leggerezza, e invece pare che tutti li prendano di loro iniziativa e che molti medici li prescrivano con troppa leggerezza. Anche le bibite integratore in vendita nei supermercati non andrebbero consumate se non in casi in cui ce ne sia reale necessità, le persone credono che una sudata con il caldo estivo necessiti di essere reintegrata attraverso questi prodotti, e invece  sarebbe sufficiente del acqua e una macedonia di frutta , oltretutto questi prodotti hanno un apporto calorico molto elevato, per non parlare di zuccheri  e carboidrati.

Eppure sulla rete e negli studi continuano a spuntare questi personal trainer e questi coach del benessere e nutrizionisti, e pure i dietologi sembrano poco professionali a chi rivolgersi allora?

Come fare a mangiare sano senza integratori, come perdere peso senza fare diete drastiche o quantità di sport da atleti? Senza eliminare un sacco di cose (come pasta, cereali e carne)? Ci sono troppe teorie e troppo caos…

Annunci

7 comments

  1. Miss E. · 22 Days Ago

    Lascia perdere i dietologi, mi fiderei di più di un biologo nutrizionista…e del tuo buon senso. Quello che stai facendo mi sembra ottimo, continua così e cerca di essere più soddisfatta dei tuoi traguardi. Aiuterà! 🙂
    Buona giornata 💜

    Liked by 1 persona

  2. Oriana · 22 Days Ago

    La pancetta che dici tu potrebbe essere parte del tuo fisico. Probabilmente devi solo accettare che sei fatta così.

    Mi piace

    • Hadley · 22 Days Ago

      In tutta onestà spero che la tua supposizione sia errata, ho accettato un sacco di miei difetti (estetici) ma questo proprio non mi va giù… sogno gli addominali scolpiti… ma comincio a pensare sul serio non se ne andrà mai…

      Liked by 1 persona

  3. Emozioni · 21 Days Ago

    Bisogna partire fiduciosi. Credere in se stessi.
    Ridurre i carboidrati e solo a pranzo. Tanta verdura e pesce. Poco olio. Ottimo il limone. Bere molto.
    Se riduci tutto ciò che contiene lievito, anche la pancia si ridurrà.
    Ottima l’attività fisica.
    Non è facile. Assolutamente. Ma poi anche lo stomaco, si riduce ed il senso di sazietà arriva prima.
    Io vado da una dietologa. Mi aiuta molto il fatto di dover pesarmi ogni due/ tre settimane. È un’ottima spinta.
    Forza e coraggio. Ce la puoi fare!
    È solo questione di testa.
    E poi, la soddisfazione di indossare quei pantaloni nei quali non riuscivi più ad entrare, non ha limiti!
    Buona serata 🌸

    Liked by 1 persona

    • Hadley · 21 Days Ago

      Io sono piuttosto costante nel seguire le diete, il problema è che vivendo con i miei non mi posso sempre opporre a quello che i miei vogliono mangiare… e poi ciò che mi frega veramente sono i pasti fuori casa

      Mi piace

  4. 76sanfermo · 20 Days Ago

    Che poi , a una sara’ la frutta , mentre a un’altra sarà la pasta a rendere lo stomaco come un pallone …Alcune intolleranze , leggere o gravi , contribuiscono al gonfiore della regione addominale , bisognerebbe scoprire quali , magari segnandosi su un taccuino tutto quello che si mangia e
    confrontarne gli effetti….
    Un sistema che a me ha fatto bene , è’ stato quello di diminuire le porzioni di qualsiasi portata.
    Lo si può fare sia in casa che al ristorante….Perche’ non provare ?

    Liked by 1 persona

    • Hadley · 20 Days Ago

      Io vorrei andare in ospedale e farmi fare i test, io ho provato a cercare di capire cosa è che mi da fastidio segnando ciò che mangio ma non sono riuscita a capire cos’è

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...