Ho pianto tutte le mie lacrime

non pensavo di averne ancora…

In questo periodo ho perso l’entusiasmo,la voglia di costruirmi un futuro e la capacità di divertirmi. Non mi sento più appagata da nulla, non vedo un domani migliore. Sono stanca di impegnarmi continuamente per non avere risultati. Mi sono arresa all’evidenza,un posto nel mondo per me non cè, mi devo accontentare degli spazietti che lasciano gli altri. Mi sento fallita, mi sembra di avere sprecato la mia vita. Non so come facciano certe domme\uomini  a stare a casa e farsi mantenere dal marito\compagna a sentirsi appagati, io non sono così,non voglio dipendere da nessuno, voglio sapere che ce la posso fare anche da sola.

Non credevo che l’eliminazione dei merdosissimi Voucher potessero gettarmi nello sconforto totale. Grazie sindacati di avermi spento quel barlume di speranza che mi restava, grazie per aver reso la mia vita peggiore di quel che già era. Perchè quei pezzetti di carta almeno mi davano la speranza, la forza di cercare un lavoro vero, di costruirmi un futuro migliore, mentre ora un vedo solo un domani buoio, vuoto.

Volevo andare a convivere con la persona che amo e che è in grado di rendermi felice , ma ora anche quella possibilità ora si è estinta, mi devo rassegnare,sono una bambocciona di 30 anni che vive a casa dei suoi, una casa che gli stà stretta. Mi dicono non buttarti giù, verranno tempi migliori, io vorrei sapere quando? è da tutta la vita che faccio sacrifici e rinunce per un futuro che non ci sarà. Ma è facile dire si felice, o elargire i propri consigli non richiesti , mandandomi a portare curriculum quà e là, tutti tentativi inutili che mi hanno logorato sempre più, tutte porte sbattute in faccia. Sono esausta, consumata,non ho più la luce negli occhi, lo specchio riflette un immagine di un automa, un numero, un corpo senz’anima.

E andiamo avanti così, senza sperare n un futuro migliore perchè nella mia vita non è previsto. Seguiamo il flusso del tempo che passa e rassegnamoci.

Scusate per sto pippone,  ma avevo bisogno di sfogarmi, e di farlo nel mio mondo segreto, di vuotare lo stomaco e la testa, con gli occhi gonfi e stanchi… in fondo non mi devo scusare con voi questo è il mio modo, il mio spazio, voi siete gli ospiti, ben accetti ma ospiti.

Annunci

15 comments

  1. Vittorio Tatti · marzo 24

    I voucher sono stati un’aberrazione lavorativa immonda partorita da una mente insana: se tu lavori, tu devi guadagnare dei soldi.
    Prenditela, semmai, con gli avvoltoi che ne hanno abusato.

    Liked by 1 persona

    • Hadley · marzo 24

      So che erano una merdata i voucher. ..ma gli sfigati come me che ne erano vittime ora sono dei falliti senza neppure più speraza di futuro

      Liked by 1 persona

      • Vittorio Tatti · marzo 24

        Perché?
        Che speranza potevano dare i voucher?
        Erano solo una facile elemosina, non una garanzia per il futuro.

        Mi piace

        • Hadley · marzo 24

          Certo. ..ma ora non ho neppure quello… ora devo chiedere l’elemosina a parenti ed amici? No grazie. ..
          Se avessero dato un alternativa come delle detassazioni mi avrebbero assunto… il problema è che assumendo me guadagnano meno, preferiscono perdere qualche cliente e guadagnare qualcosa in più. ..io in tutta onestà farei lo stesso

          Liked by 1 persona

  2. GengisJokerKhan · marzo 24

    Mi sacrifico tanto anch’io, ti capisco.
    La mia “fortuna” diciamo è che lavoro in un settore che ancora viaggia bene (ristorazione) ma per il resto mai arrendersi cara.

    Forza 🙂

    Liked by 1 persona

  3. nascostatralerighe · marzo 24

    Ti capisco…in questo periodo avevo fatto un iter di selezione allucinante per essere assunta in un forno. Un forno, capito? Non alla Gucci. Ho fatto un sacco di viaggi in su e giù per fare colloqui prima col titolare poi col socio poi con la moglie poi con la suocera…poi mi hanno detto che su 250 persone avevano scelto me ed altre tre ragazze e che volevano valutarci nel concreto per poi arrivare a sceglierne solo due a cui avrebbero definitivamente fatto un contratto…un apprendistato, per essere precisi! Bene, arriva il giorno dell’inaugurazione e ci hanno infilate tutte e 4 in un turno di 8 ore come forza lavoro per gestire tutto il caos che c’era. Una volta finito ci hanno comunicato che ci avrebbero fatto fare due o tre giorni di prova per uno nell’arco della settimana successiva, il sabato ci avrebbero dato la risposta su chi veniva assunta e chi no. Tolti i voucher, sorto il problema. Chiamano e dicono che no, non mi hanno scelta…perchè non avendo potuto fare i turni di prova e quindi una valutazione più approfondita si sono trovati a dover scegliere su due piedi e “lo avresti fatto anche te se avessi avuto un’attività, abbiamo preso chi aveva un minimo minimo di esperienza così da non dovergli stare dietro…abbiamo bisogno di coprire il negozio. Mi dispiace sai, se le cose fossero andate diversamente avremmo potuto capire bene chi meritava e chi no, forse la scelta sarebbe stata diversa”.
    Ciao vacanze, ciao progetto di andare a vivere insieme, ciao essere senza pensieri per almeno tre anni.
    E fanculo, fanculo a tutto!

    Liked by 1 persona

    • Hadley · marzo 25

      Ti capisco! Anche a me è fallito il progetto di convivenza

      Mi piace

      • nascostatralerighe · marzo 27

        Guarda sono arrabbiata, nera! Ma nera! Per lo meno dico io, se proprio volevano fare questa michiata (passami il termine) potevano però proporne un’altra che prendesse il posto dei voucher aboliti! Una roba fatta bene però! Con dei paletti contro lo sfruttamento, una roba che funzionasse! Ma diciamoci la verità…c’è una cosa in Italia che è ben pensata dalla A alla Z e che funziona?

        Liked by 1 persona

  4. Luca · marzo 24

    Mi dispiace, mi piacerebbe aiutarti… Ti abbraccio forte! ❤

    Liked by 1 persona

  5. Sephiroth · marzo 25

    Mi spiace. Ma non è l’ora di arrendersi.

    Liked by 1 persona

  6. Paola · marzo 26

    Mi dispiace molto … ma anch’io dico che non bisogna arrendersi

    Liked by 1 persona

  7. elisabettapend · marzo 27

    però dai, perché non iniziare proprio dal mandare e scrivere un bel curriculum a te medesima fatto con le cose belle che sei e che se passi tutto il tempo a pensare che gli altri non te le vedono o apprezzano in realtà poi ti dimentichi che la più grande e fiduciosa lettrice e scrittrice della tua vita sei tu, e che davvero poco importa e dovrebbe importarti che il bello di te lo vedano gli altri. o almeno, osservalo tu, e poi non sarà più un essere guardata e cercata, ma un tuo creare e offrire scaturito dall’espressione del tuo io, non una aspettativa di venitemi a scavare e salvare, nel bene e nel male, ogni cosa tua e spontanea che proviene dal tuo mondo (esploralo, le cose semplici!) a quel punto è tua per sempre, non necessita pubblico e giudizio, ma avrà pubblico che lo amerà. coraggio! anche io è un continuo cammino su questa strada che lascia molto spazio a qualche sconforto e anche rabbia, ma molta immaginazione e magari fai incontri belli e l’incontro della vita: quello con te stessa. daje!

    Mi piace

    • Hadley · marzo 27

      Il problema è che un lavoro serve, non è solo questione di sentirsi aprezzati, ma proprio di una necessità di guadagno

      Liked by 1 persona

      • elisabettapend · marzo 27

        quello hai ragione. anche io ho il problema grave dei soldi. proprio quelli base per mangiare, messa malissimo, non mi posso mica sparare ora che ci ho messo tanto a sopravvivere. un incoraggiamento mentale a entrambe🤗, cerchiamo comunque di essere giustamente arrabbiati e frustrati, ma non traduciamolo per quanto si può in un pensiero tossico demotivante e sterile. 💪

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...