Mini vacanza a Merano…

Scrivo poco sul blog perché sto vivendo un periodo piuttosto intenso e stressante, sto cercando di dare una svolta al mio lavoro e capire come fare per mettermi improprio, il mio moroso vorrebbe prendere una casa per poi andare a convivere (e sta diventando un impresa assai stressante) ed infine sto vivendo delle settimane lavorative intense… Così senza fare troppi programmi la settimana scorsa abbiamo deciso di “fare ponte” e fuggire da tutto per 3 giorni, con la regola di non parlare di argomenti che erano per noi fonte di stress… sembrava che la nostra stesa idea la abbiano avuta in molti perchè non è stato per nulla semplice trovare posti a prezzi accessibili, visto anche il poco tempo a disposizione per inventarci qualcosa. Alla fine girovagando su booking abbiamo trovato un B & B a prezzi accettabili (anche se oltre il nostro solito budget ).

Domenica mattina dopo aver fatto colazione in pasticceria (tappa obbligatoria per sentirci veramente in ferie) con cappuccini e croissant al cioccolato, siamo partiti e, in tarda mattinata siamo arrivati a Merano. Vi  lascio con alcune considerazioni che potrebbero tornare utili a chi voleste andarci anche voi.

  •  Non è molto semplice trovare parcheggi liberi e quelli a pagamento sono piuttosto cari. Noi non ci eravamo ben informati, ma nel parcheggio sotto le terme avremmo potuto fare l’abbonamento e risparmiare un pò, la tariffa oraria variava a seconda dell’orario ma durante la giornata si aggira sui 2.30€ l’ora .
  •  Vi consiglio di utilizzare scarpe e abbigliamento comodo (in città ho visto quasi tutti con abbigliamento tecnico  da montagna), nonostante fosse fine ottobre abbiamo trovato un tempo meraviglioso e durante il giorno le temperature si alzavano parecchio per cui l’abbigliamento “a cipolla” e lo zaino dove riporre il giubbotto sono stati un ottima scelta .
  • I ristoranti non sono per nulla economici, in due senza magiare nulla di eccezionale mediamente abbiamo speso sui 35€, la cucina è quella tipica austriaca, devo essere sincera abbiamo sempre mangiato bene e ci siamo affidati a tripadvisor  per aiutarci nella scelta del ristorante.
  • La città è davvero molto bella vi consiglio di portare la macchina fotografica con un ampia memoria.
  • Non avevo mai visto così tanti cani di media e grossa taglia in città, sapevo che il trentino fosse una meta amata dai possessori di cani, però nei ristoranti e nel B&B non ne abbiamo mai trovati, per cui se decidete di partire con il vostro amico a 4 zampe documentatevi prima anche sui ristoranti e sui musei che gli accettino. 

Non mi ero resa conto stavamo andando in sud Tirolo e “non” in Italia, è stato piacevole potersi ritrovare per un pò in un luogo il cui “isolarsi” dai discorsi altrui; ovviamente l’italiano lo parlano tutti ma non è la lingua madre, principalmente parlano in tedesco.

Noi abbiamo fatto i pigri e ci siamo limitati a girovagare per la città nei primi due giorni, con una tappa a Scena , nel tentativo di visitare il castello, ma ci è stato impossibile a causa degli orari e della chiusura nei giorni festivi, vi consiglio di contattarli anticipatamente per controllare la reale apertura e visitabilità.  Durante il rientro abbiamo adocchiato il campo da minigolf  di Schenna, davvero ben curato abbiamo deciso di farci una partitina, se avete un oretta da riempire ve lo consiglio.

Il giorno del rientro abbiamo deciso di fare un ultima passeggiata attraverso uno dei percorsi segnati come semplici, in particolare abbiamo fatto il sentiero di Sissi che conduce fino al giardino botanico e al museo, vi consiglio di lasciare l’auto direttamente nel loro parcheggio , decisamente più a buon mercato degli altri parcheggi (circa 3,50€ al giorno). A noi sono piaciuti molto sia il museo (molto interattivo) che i giardini (curatissimi), ci abbiamo impiegato circa metà giornata per visitare entrambi, ma avremmo voluto avere più tempo da dedicargli (la visita dei giardini è da farsi solo con il bel tempo). I prezzi non sono proprio accessibili, ma visto il contesto e la dimensione del luogo sono giustificati, inoltre ci sono numerose offerte.

Eravamo andati a Merano per le terme, ma alla fine abbiamo dovuto rinunciarci, perchè davvero troppo affollate, oltre a esserci una fila lunghissima per accederci, la quantità di persone all’interno era esagerata per un posto in cui ci si dovrebbe andare per rilassarsi (magri siamo solo stati sfortunati nella scelta del periodo, non lo so se durante il resto dell’anno la situazione sia la stessa). Abbiamo tentato di andarci più volte durante quei tre giorni ma la situazione era sempre la stessa, quindi se decidete di andare a Merano per andare alle terme vi consiglio di valutare se ne valga la pena visti anche i prezzi non proprio a buon mercato.

La zona mi è davvero piaciuta molto, i meleti rendevano le alture davvero ordinate e il paesaggio molto fotogenico, la stagione autunnale ha riempito maggiormente di incanto il panorama grazie ai mille colori, direi che è un posto perfetto per fuggire dalla città senza però ritrovarsi in un posto sperduto o privo di vita. Inoltre ci sono varie possibilità di svago, che sia la visita a un museo o la gita su un sentiero, una giornata rilassante alle terme o una partita al minigolf. L’unica nota negativa (se proprio devo trovarne una ) i prezzi, un pò troppo alti.

P.s. Scusate l’assenza di foto ma non ho trovato ancora il tempo per scaricarle dalla reflex.

Hadley.

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...